Viaggio in Nepal: dai templi agli spazi himalayani

dal 3 al 18 settembre 2017

pellegrinaggio

 

Questo viaggio propone un itinerario insolito per conoscere Il Nepal, un Paese affascinante non solo per i luoghi sacri, le montagne, ma anche per le persone che si incontrano.

Dopo aver camminato nelle piazze antiche e nelle strette vie piene di colori, musica, profumi di spezie di Kathmandu, dopo aver assaporato l’atmosfera medioevale di Bhaktapur e l'atmosfera mistica di Pashupatinath e Boudanath, l'incontro con il Nepal si completa con un trekking pellegrinaggio, un facile cammino tra spazi battuti dal vento e silenzi himalayani.

Raggiungiamo Muktinath, meta di pellegrinaggio per i buddisti e gli induisti, in un anfiteatro di vette innevate, dimore degli Dei, per ritrovare il piacere antico del viandante.

in collaborazione con Unitour di Mantova
info: Marco Visini 0376-357324 www.mantunitour.it

 

Programma di viaggio

3 settembre Partenza dall'aeroporto di Malpensa

4 arrivo a Kathmandu, incontro con l'accompagantrice e trasferimento all'hotel Apsara boutique. Dopo un breve riposo iniziamo a conoscere questa città caotica, sacra, medioevale, moderna. Pranzo libero. Cena di b1envenuto e pernottamento in hotel.

5 Colazione in hotel. sulla sommità della collina che domina Kathmandu la cui origine si perde nei secoli Proseguiamo la visita di kathmandu, città che sin dagli anni 80 ha attirato turisti, viaggiatori, pellegrini e che ancora adesso, pur in grande bilico fa passato e futuro, ha conservato il fascino, da scoprire camminando nelle strette vie, nei mercati colorati, fra la gente, i motorini e le auto. Raggiungiamo Durbar square, la piazza del Palazzo reale, purtroppo danneggiata dal terremoto, visitiamo la casa-tempio della Dea Kumari, una bambina considerata dea e venerata da tuttu i nepalesi. Pranzo libero. Prosegue la visita di altri templi, mercati, vicoli per ritornare nel quartiere turistico Thamel. Cena e pernottamento in hotel.

6 Dopo colazione con il bus privato inizia il trasferimento per Pokhara, (860 m) 220 km , su una strada panoramica, tra risaie e montagne, costeggiando l'impetuoso fiume sacro Trisuli. Occorrono circa 8,9 ore, dipende dalla condizione della strada. Pranzo libero. Trasferimento in hotel. Cena libera.

7 settembre Colazione in hotel. Inizia il trasferimento in jeep per raggiungere Marpha Occorrono circa 10 ore, dipende dalla condizione della strada che sinoa pochi anni fa era un sentiero. Il paesaggio cambio: dalle foreste si entra nel Mustang basso, con pietraie, scarsa vegetazione e il corso impetuoso della Kali Gandakhi. I disagi dello spostamento sono ripagati da Marpha (m2667), il più caratteristico villaggio della valle, abbarbicato dietro il crinale della montagna, con le abitazioni addossate l'una all'altra e collegate da gallerie per contrastare la forza del vento che qui comincia a soffiare dalle prime ore del mattino. Famosa per le coltivazini delle mele, da cui ricavano un brandy molto apprezzato. Pranzo e cena liberi. Pernottamento nel lodge.

8 Dopo la colazione inzia il pellegrinaggio. Con l'aiuto dei portatori, camminiamo nel silenzio, per ritrovare l'antico piacere del viandante che ricerca l'anima del posto. Sono circa 4-5 ore di facile cammino, con il vento che, puntuale, ogni mattina verso le 11 solleva la sabbia, in un ambiente arido e affascinante.. Raggiungiamo Jomsom (m2713) importante centro della regione, con un piccolo aeroporto, negoxietti e ristoranti. Pranzo e cena liberi. Pernottamento nel lodge.

9 dopo colazione registriamo il nostro permesso presso la polizia, attraversiamo un ponte di acciaio sospeso, percorriamo l’ampio greto del fiume, facendo attenzione a trovare i “saligram”, fossili di ammoniti, considerati sacri per gli induisti. E’ il vento forte ad accompagnarci, solleva la sabbia dando al paesaggio un aspetto surreale: siamo a più di 2700 metri e le dune di sabbia si confondono con i ghiacciai. Con 4 ore di cammino arriviamo a Kagbeni (m.2840), un’oasi verdeggiante alla confluenza del Kaligandaki e del Jhong Khola. Il villaggio ha conservato intatto l’aspetto di cittadina medioevale con case di fango l’una vicina all’altra, scure gallerie e vicoli. Un antico monastero del 1500 domina il paese con la sua mole color rosso ocra. Siamo alle porte del regno del Mustang, che fa parte del Nepal ma geograficamente è gia Tiber. Pranzo e cena liberi. Pernottamento nel lodge.

10 Colazione nel lodge. Una breve salita ripida ci porta in quota, poi il sentiero diventa pianeggiante, arido, tra pietraie assolate ma con oasi di coltivazioni e di alberi . Entriamo a Jharkot (m3500), un imponente paese fortezza arroccato su un’altura e interessante sia per il monastero che per le rovine di una fortezza e per le graziose stradine che lasciano scorgere squarci del singolare panorama. Visitiamo l’antico monastero del 1550, con interessanti dipinti murali. Un’altra salita e arriviamo a Muktinath (3802m) sacro sia per i buddisti che per gli induisti, è uno dei luoghi in cui i fedeli vengono a purificarsi sotto le 108 fontanelle. Sono circa 4 ore di cammino. Pranzo e cena liberi. Pernottamento nel lodge.

11 Colazione nel lodge. Giornata a Muktinath per la visita della zona sacra: il tempio dedicato a Vishnu che si manifesta con una fiamma perenne alimentata da getti di gas naturale dedicato a Vishnu, e insieme ai pellegrini ci purifichiamo sotto l’acqua fredda delle fontanelle Tempo a disposizione per il riposo. Pranzo e cena liberi. Pernottamento nel lodge.

12 Colazione nel lodge. Iniziamo la discesa, superiamo Jharkot, imbocchiamo un sentiero che non transitando da Kagbeni permette di accorciare i tempi di rientro a Jomsom, e consente di avere splendide vedute sul massiccio del Dhaulagiri (mt. 8.167). Continua la discesa e arriviamo a Eklabatthi e ancora nel vento ripercorriamo il greto del fiume per raggiungere Jomsom (ore di cammino: 6). pranzo e cena liberi. Pernottamento nel lodge.

Muktinath

13 Colazione al mattino presto. Con la jeep riprendiamo la strada del ritorno per Pokhara. Pranzo e cena liberi. Pernottamento a pokhara in hotel.

14 Colazione in hotel. Con il bus privato inizia il ritorno per Kathmandu, Sosta a Bandipur, piccola cittadina adagiata su un alto crinale sopra Dumre. Le alte case tradizionali che si affacciano sulle vie del centro riportano indietro nel tempo. È come se, così isolata sul suo crinale, Bandipur avesse respinto gli effetti dello sviluppo economico e turistico, mantenendo un’integrità e una sobrietà che le conferiscono un fascino unico. Inoltre la grande cura con cui sono stati ristrutturato i palazzi settecenteschi e il recupero di edifici abbandonati, convertiti in lodge e caffè, la rendono elegante e curata I I piccoli ristoranti e alberghi che si affacciano sulle vie lastricate d’ardesia totalmente sgombre da mezzi motorizzati trasmettono un senso di pace e tranquillità. Pranzo libero. Proseguimento del ritorno per Kathmandu. Cena libera e pernottamento all' Apsara boutique hotel.

15 Dopo colazione trasferimento con bus privato a Bhaktapur., la “città dei devoti” patrimonio dell’Unesco, dall’atmosfera medioevale intatta, con maestosi templi, strette strade, il quartiere dei vasai, la splendida piazza del Palazzo Reale: una capriola all’indietro nel tempo. Pranzo libero. Nel pomeriggio rientro a Kathmandu. Cena e pernottamento in hotel. 

16 Dopo la colazione in bus privato raggiungiamo Pashupatinath, uno dei luoghi pià sacri di tutto il Nepal, sul fiume Bagmati dove assistiamo, se possibile,alle cremazioni, in un'atmosfera dal forte impatto emotivo. Dall'esterno osserviamo il grande tempio dedicato a Shiva, protettore del Nepal, qui raffigurato sotto forma di lingam. Proseguimento per Boudanath, centro della cultura tibetana, dominato dal grande stupa bianco e dagli occhi compassionevoli di Buddha. Pranzo libero. Rientro a Kathmandu nel primo pomeriggio e tempo a disposizione. Cena e pernottamento in hotel. 

17 Dopo la colazione con il bus privato raggiungiamo Budhanilakanta, ai piedi della foresta di Shivapuri, per assistere ad una suggestiva cerimonia che si svolge ogni mattina: due bramini “risvegliano” Visnhu, sotto forma di una splendida statua del 7° secolo, adagiato sull'oceano cosmico, Proseguiamo per la collina di Swayambunath e su una ripida scalinata, fra scimmie e bandierine di preghiera, raggiungiamo lo Stupa che domina la città, come a protrggerla.. Ritorniamo a Kathmandu. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per gli ultimi preparativi. Cena di commiato e ringraziamento. Pernottamento in hotel.

18 Dopo la colazione trasferimento all'aeroporto e fine del viaggio.

 

Cosa comprende il pacchetto

Il costo, per un minimo 6 pax, comprende:

  • 6 pernottamenti con prima colzaione all'Apsara boutique hotel
  • 2 pernottamenti a Pokhara con prima colazione al North Pole hotel
  • 6 cene a kathmandu
  • pernottamento nei lodges durante il trekking
  • tutte le entrate nei luoghi storici-religiosi
  • trasporto privato per e da Pokhara
  • trasporto privato per le escursioni come da programma
  • trasporto con jeep pubblica da Pokhara a Marpha e da Jomsom a Pokhara
  • servizio di portatori e di guida durante il trekking
  • ingresso al Parco nazionale dell'Annapurna
  • permesso per il trekking
  • accompagnatrice italiana per tutta la durata del soggiorno
  • le mance alla guida nepalese, ai portatori, agli autisti

 

non comprende

  • tutti i pranzi a kathmandu e le cene a Pokhara
  • tutti i pasti in trekking
  • le bevande
  • le spese personali