Il Nepal degli Dei e degli sciamani

shaman

 

Dal 24 luglio al 6 agosto 2018

Viaggiare in Nepal significa conoscere l'anima dell'Asia, con le contraddizioni di questo Paese in bilico fra la cultura del passato e il senso di modernità che rincorre.

La presenza degli sciamani è ancora molto forte e questo programma offre la possibilità di un’esperienza diretta dello sciamanesimo, antica pratica spirituale che espande la coscienza e trascende i limiti della realtà ordinaria. Accompagnati dal suono del tamburo e dai canti degli sciamani, conosciamo un Nepal misterioso, magico e nello stesso tempo reale, dove il senso del sacro e' ancora molto sentito nei gesti quotidiani e nei rituali.

Incontriamo sciamani di differenti etnie , assistiamo a rituali di guarigione sciamanica e partecipiamo ad un seminario teorico e pratico condotto dall’antropologo e  sciamano Bhola Banstola. Visitiamo i luoghi storico-religiosi di Kathmandu e della valle, gli antichi monumenti e le strade  ricche di fascino, di colore e di profumi.

Visitiamo i luoghi piu' significativi del Nepal: Bhaktapur, la piu' originale e autentica con un' atmosfera medioevale lascia un ricordo indelebile, Patan, citta’-museo all’aperto dall'armoniosa architettura, Pashupatinath, luogo sacro delle cremazioni sul fiume Bagmati, il più importante luogo di culto dedicato a Shiva, Pharping, dove sulla collina appendiamo le bandierine di preghiera, Boudanath, con il grande stupa bianco e la comunita' di tibetani, la collina sacra di Swayambunath, da dove, racconta la leggenda, ha avuto inizio la civilta' nepalese.

 


In collaborazione con MantUnitour & Partytour
Marco Visini 0376-357324
www.mantunitour.it



24 luglio 
Partenza dall'Italia, cambio aeromobile a Istanbul, pernottamento e pasti a bordo.

25 luglio
Arrivo all'aeroporto di Kathmandu. Incontro con gli accompagnatori e trasferimento all'hotel Apsara. Presentazione del programma. Nel pomeriggio breve passeggiata nel quartiere turistico Thamel, un grande bazar di colori, profumi e musica. Pranzo libero.  Cena di benvenuto  e pernottamento all'hotel Apsara.

26 luglio
Dopo colazione raggiungiamo il centro storico-religioso di Kathmandu, camminando tra strade affollate, mercati colorati e profumati. Nonostante il traffico e l’inquinamento attrae turisti, viaggiatori, pellegrini fin dagli anni 60. Visitiamo i maestosi templi a pagoda della Durbar Square (la piazza del Palazzo reale), la Casa tempio della Kumari, Dea bambina vivente venerata da tutti i nepalesi, ci confondiamo con l’animata folla e i pellegrini, per assaporare l'atmosfera di questa bella città, in forte bilico tra passato e presente che, tuttavia, mantiene il fascino asiatico con la sua ricca architettura. Pranzo libero. Nel pomeriggio visitiamo il quartiere turistico Thamel, un immenso bazar colorato e conferenza sulle thangke, i dipinti devozionali. Cena e pernottamento all' hotel  Apsara.

27-28 luglio
Dopo colazione, conferenza introduttiva sullo sciamanesimo. Inizia il corso teorico e pratico di due giorni sullo sciamanesimo, un’antica pratica spirituale che fonde l’antica saggezza con le aspirazioni della vita contemporanea per espandere la coscienza e trascendere i limiti della realta’ ordinaria, la cui pratica indirizza la persona su un sentiero di crescente consapevolezza. Attraverso antichi rituali sciamanici e i viaggi sciamanici i partecipanti, accompagnati dal suono del tamburo, fanno  esperienze in una realtà non ordinaria ma parallela, per ascoltare la voce interiore e per intraprendere un personale percorso di crescita  Pranzo, cena e pernottamento all' hotel Apsara.

29 luglio
Dopo colazione trasferimento con il bus privato  a Boudanath, centro della cultura tibetana, dominato dal grande stupa bianco. uno dei più grandi del mondo.  Incontro con  una sciamana a cui chiedere  la divinazione e la guarigione spirituale Insieme ai pellegrini e ai monaci circumbuliamo l’antico “stupa” sotto gli occhi benevoli di Buddha. Pranzo libero.. Rientro a Kathmandu. Cena e pernottamento all'hotel Apsara.

30 luglio
Dopo colazione, facile passeggiata per raggiungere la collina di Swayambunath da dove, racconta la leggenda, ha avuto origine la civiltà nepalese. Percorriamo la lunga scalinata fra scimmie, venditori e bandierine di preghiera, per raggiungere lo stupa bianco, Ritorno in hotel . Pranzo libero. Pomeriggio libero con possibilità di incontri individuali con Bhola. Cena e pernottamento all'Hotel Apsara.

31 luglio
Dopo colazione trasferimento con il bus privato per  Bhaktapur, “la città dei devoti”, patrimonio dell’Unesco che ha conservato intatto il fascino medioevale.Incontro con un guaritore. Pranzo libero  Iniziamo la  visita del nucleo storico religioso. Attraversiamo piazze antiche, il quartiere dei vasai e ovunque vediamo templi sorvegliati da figure scolpite nella pietra. Nei stretti vicoli, nelle piazzette  le attività quotidiane seguono antichi ritmi e il suono delle campane dei templi fa da sottofondo allo scorrere del tempo.  Cena e pernottamento alla Bhadgaon Guest house.

1 agosto
Dopo colazione riotrniamo dal guaritore e se il tempo è favorevole, iniziamo una facile camminata fra le risaie e le colline per  raggiungere il tempio di Changu Narayan, un luogo sacro di pellegrinaggio, con statue del 7° secolo. Pranzo libero. Nel pomeriggio ritorniamo a Bhaktapur.Tempo a disposizione.  Cena e pernottamento alla Badgaon guest house.

2 agosto
Dopo colazione trasferimento con il bus privato in un piccolo villaggio per incontrare uno sciamano, per assostere alla cerimonia e per chiedere la guarigione energeticaa Pranzo libero. Nel pomeriggio rientro a Bhaktapur. Cena e pernottamento alla Badgaon guest house.

3 agosto
Dopo colazione trasferimento con il bus privato per ritornare a Kathmandu. Sosta per visitare Patan, la “città della bellezza”, antica capitale dove la maestria degli artisti ha raggiunto l’apice. Camminiamo fra i templi, visitiamo il Tempio d’Oro, le piazze antiche, in una ineguagliabile bellezza e armonia architettonica. Pranzo libero. Proseguimento per Pashupatinath, dalla forte atmosfera pregna di significati. E' il luogo sacro per eccellenza dedicato a Shiva, rappresentato come lingam. Meta dei fedeli induisti, provenienti anche dall'india, e' un luogo difficile da descrivere, per le emozioni che suscita.  Assistiamo, se possibile e con discrezione, alle cremazioni sulle scalinate del fiume Bagmati. Saliamo sulla collina per entrare nel “Deopatan, il giardino degli dei” , fra templi antichi, lingam e cappelle votive Nel pomeriggio ritorniamo  a Kathmandu e tempo a disposizione. Cena  e pernottamento all'hotel Apsara.

4 agosto
Dopo colazione incontriamo una sciamana, molto conosciuta, a cui chiedere la divinazione. Pranzo libero.    Pomeriggio libero. Cena e pernottamento all'hotel Apsara.

5 agosto
Dopo colazione seminario con Bhola: Guru Puja e iniziazione.. Pomerggio a disposizione per gli ultimi preparativi.

6 agosto
Al mattino presto trasferimento all'aeroporto  e fine del viaggio.


[minimo 10 partecipanti]


La quota comprende:

  • 12 pernottamenti con colazione
  • 14 pasti
  • trasporto in bus privato
  • ingressi nei siti storico-religiosi
  • accompagnatori italiani durante il soggiorno
  • corso teorico-pratico sullo sciamanesimo
  • mance negli hotels e all'autista

 

La quota non comprende:

  • il biglietto del volo internazionale a/r
  • assicurazione medico, bagaglio e annullamento viaggio da richiedere all'agenzia al momento della prenotazione
  • il visto consolare da richiedere all'arrivo all'aeroporto di Kathmandu (euro 30)
  • offerte rituali agli sciamani
  • i pasti non menzionati, le bevande, gli extra di carattere personale
  • tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”
  • Nota per i partecipanti:
  • gli incontri previsti con gli sciamani dipendono dalla loro disponibilita' e/o presenza in Nepal

 

Per la biglietteria aerea ogni partecipante può provvedere autonomamente o rivolgersi all'agenzia Unitour di Mantova, Marco tel 0376 357324  marco.visini@tempoliberosrl.com per un costo agevolato.

Compagnia aerea raccomandata: Turkish airways o Qatar airways

Ai partecipanti è richiesto di attenersi  alle attivita' programmate e agli incontri con gli sciamani con un atteggiamento di rispetto.